Rita Montanari

Sono nata a Roma e vivo in questa città che amo.  Ma altrettanto amo l’Italia intera e il mondo, la fotografia e i viaggi dai quali cerco di riportare le emozioni che i luoghi suscitano con i loro frammenti di esistenza, storia, consuetudini.

Non mi riconosco in uno stile o in un genere di fotografia e quando, vedendo un’immagine, l’impatto è forte “sento” che quell’immagine in quel momento è la mia.

Citando Mimmo Jodice, “per abitudine non vado in giro con la macchina fotografica e a volte mi capita di vedere qualcosa che mi dà un’emozione potente, come un pugno nello stomaco. Ma nel tornare nello stesso luogo ed alla stessa ora non ritrovo più la magia e la forza che avevo percepito in quel momento. So che l’ho perduta per sempre”.

Questo per me è la fotografia, un misto di ansia e di emozione, di certo una passione.

Nel 2012 ho partecipato al 32° concorso Nazionale Vittorio Bachelet ottenendo il terzo premio nella Sezione tema libero colore con “Le tortillas messicane” e al concorso “Roma in Villa” indetto da Il Messaggero di Roma classificandomi con “Villa Borghese innevata“.

 

3

Attimi